NON FATEVI TROVARE IMPREPARATI

Aggiornamento: 11 lug

COMINCIANDO DALLE NORME CONNESSE ALLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA L. 215/2021

LA CRESCENTE ATTENZIONE, ANCHE MEDIATICA, AI TEMI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, SI È CONCRETIZZATA NELLA L. 215/2021 CHE INTRODUCE IMPORTANTI MODIFICHE ALL’81/’08

Modifiche all’art.13

  • L’attività di vigilanza sarà svolta anche dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Modifiche all’art.18

  • Il datore di lavoro e i dirigenti devono individuare formalmente i preposti destinati a svolgere attività di vigilanza in ambito sicurezza.

Modifiche all’art.19

  • L’omessa nomina, formazione dei preposti e comunicazione del loro nominativo nell’ambito degli appalti sono violazioni sanzionate penalmente.

  • La formazione del datore di lavoro, è sanzionata.

  • La misura introduce, coerentemente con le estensioni delle funzioni e responsabilità, le nuove ipotesi sanzionatorie per il presupposto allargate a tutti i nuovi obblighi individuati.

È NECESSARIO VERIFICARE:

  • La struttura organizzativa per identificare i preposti;

  • La formazione specifica già erogata ai preposti;

  • Lo stato dell’addestramento per l’uso di attrezzature, macchine-impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale;

  • Le procedure di lavoro in sicurezza esistenti per pianificarne le modalità di esercitazione guidata.

 

AZIONI SPECIFICHE: Nomina formale dei preposti Erogazione di attività formative secondo l’Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Identificazione delle attrezzature i cui operatori sono esposti a maggiori rischi Individuazione delle attività le cui procedure devono essere formalizzate prioritariamente AGGIORNAMENTO DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO ALLEGATO AL DVR: Pianificazione ed erogazione dell’attività di addestramento Monitoraggio dell’attività di sorveglianza dei preposti

 

NON RIMANDATE

PROGETTO AMBIENTE SRL

 




60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti